Lo spirito delle regole: oltre la forma

Ai tempi dell’università dovetti perfezionare un linguaggio di programmazione e il professore ci consigliò di studiare sul libro (appena tradotto in italiano per mia fortuna) scritto dal “padre” di questo linguaggio. Per poter utilizzare un linguaggio di programmazione occorre sottostare a delle regole sintattiche e semantiche, un po’ come avviene in un idioma (come la nostra lingua madre): tali regole sono, per natura dello strumento informatico, rigide e ben delineate. È uno dei libri che rimarranno impressi nella mia memoria perché è stato strutturato in modo tale che il lettore non imparasse mnemonicamente le regole necessarie per l’utilizzo del codice, […]